Con il termine “inquinamento atmosferico ” si indica l’insieme di tutti gli agenti fisici , chimici e biologici che modificano le caratteristiche naturali dell’atmosfera terrestre. Protagoniste indiscuesse di questa forma di inquinamento sono senza dubbio le polveri sottili ,che sono l’insieme di sostanze sospese in aria sotto forma di Aerosol atmosferico che hanno dimensioni che variano da pochi nanometri fino a 10 micro, presenti nell’atmosfera terrestre in parte per cause naturali, ma principalmente a causa dell’uomo . Recenti studi hanno raggruppato all’interno di una classifica, i dati aggiornati riguardanti la qualità dell’aria in Europa e la penisola italiana si è classificata all’ultimo posto. Infatti , In Italia esistono ben 42 luoghi definiti SIN ( siti di interesse nazionale) ovvero dei territori definiti gravemente inquinanti. La maggior parte di questi si trovano nelle regioni del nord in particolar modo nella “Po Valley”. Le grandi città italiane hanno cercato di limitare per quanto possibile l’inquinamento atmosferico bloccando il traffico delle auto , ma recentemente è stato dimostrato che queste sono quelle che infieriscono meno sull’inquinamento atmosferico ; i iveri mostri ambientali sono le caldaie e gli impianti di riscaldamento che abbiamo nelle nostre abitazioni. Purtroppo una soluzione non sembra vicina ma è necessario affrettarsi prima che sia troppo tardi.

1+
avatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account