Dopo secoli di sfruttamento di risorse energetiche, minerarie e della popolazione soprattutto come forza lavoro, da importare e sfruttare in mestieri più umili, per il continente africano sembra sia arrivato il momento del riscatto. Inoltre diverse potenze mondiali, spinte naturalmente dalle grandi risorse che chiudono questo continente a differenza del vecchio colonialismo dei primi del 900, stanno cercando di investire direttamente lì. Ultimamente stanno nascendo soprattutto per l’interesse cinese diverse lealtà urbane che possiamo anche chiamarle megalopoli anche se nulla hanno da invidiare ai nostri centri urbani come strade, autostrade, case, fabbriche che per poter dare sostegno e lavoro sul posto, bloccano così anche la piaga dell’immigrazione. Ovviamente la possibilità di sviluppo in questi territori è infinita, garantendo sicuramente un numero pressoché illimitato di forza lavoro. Oltretutto secondo me questa è anche una scommessa che si potrebbe rivelare vincente per gli anni avvenire.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account