Tutti abbiamo degli stereotipi, una visione semplificata e largamente condivisa su un luogo, un oggetto o una persona. spesso questi modi di pensare sono sbagliati, compromettono le nostre azioni e i nostri pensieri. Cercare di distaccarsi da queste credenze è un’operazione molto difficile, spesso ciò che pensiamo, sentiamo, desideriamo e viviamo è un qualcosa che può essere rintracciato dentro un passato familiare o sociale. Questi pregiudizi quindi possono essere il frutto di chi ci ha preceduto, ma questa non deve essere una scusa, anzi un motivo per guardarci dentro e così capire quali dinamiche appartengono alla nostra persona. Così possiamo migliorarci e rendere più sani i rapporti con gli altri. Uno degli stereotipi più diffusi riguarda l’idea che tutti noi abbiamo dell’Africa. Questa infatti, è spesso sinonimo di guerra, povertà, fame. Ma le cose con il tempo cambiano. Può essere quindi vero dire che questo continente è caratterizzato dalla presenza di carestie, epidemie, e migrazioni, ma si deve anche specificare che non è solo questo.

Infatti Africa può voler dire anche materie prime, paesaggi mozzafiato e molto altro ancora.

Inoltre sono notevoli gli incrementi economici avvenuti negli ultimi decenni, infatti il continente è pieno di materie prime, quali petrolio, oro, diamanti, e elementi fondamentali per l’economia mondiale. Molte sono le startup, le infrastrutture e gli scambi (importazioni ed esportazioni) che pian piano stanno aiutando il continente ad integrarsi nell’economia mondiale.

I prospetti per un futuro vicino ricco di incrementi ci sono, infatti questo periodo è ritenuto da molti il secolo africano. Le ragioni vanno dall’aumento della popolazione, alla crescita della ricchezza nell’area Sub-Sahariana, fino alla modernizzazione delle economie, sempre più centrate su infrastrutture, servizi e turismo.

Questo è un messaggio di speranza, sta diminuendo la disparità nel mondo, che sta, inoltre, diventando più equo e gli stati più sottovalutati stanno acquisendo sempre più importanza.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account