Innamorarsi è una cosa stupenda, si condivide tutto con il proprio partner e ci si può sempre aiutare a vicenda. Purtroppo però ci sono situazioni in cui il nemico è proprio lui. A volte si sopporta il tutto perché si è accecati dall’amore, altre perché si ha paura delle conseguenze di una denuncia e altre ancora perché si teme per l’incolumità dei propri cari.  Spesso la violenza domestica non crea solamente dei problemi fisici e psicologici alla donna, ma danneggia anche i figli che ogni giorno assistono a quelle scene raccapriccianti. Svariati sono i tentativi di reprimere queste situazioni, si fa di tutto per convincere le vittime a sporgere denuncia e per condurre delle indagini anche solo con piccoli eventi. Eppure non pochi sono i femminicidi. Da un lato si registra una diminuzione dei casi di violenza ed emergono donne più consapevoli e in grado di uscire dai percorsi di violenza, dall’altro non si manifesta una diminuzione delle forme più gravi e crudeli di violenza.

Queste azioni avvengono non solo mediante il fidanzato, ma anche dagli ex e da altre forme di parentele. Si fanno conferenze, si effettuano provvedimenti e altre attività. Tuttavia se non cambia la psiche di quegli individui non vi è altro rimedio. Si possono proporre pene sempre più pesanti, ma nessuno si è realmente fermato completamente davanti a nuove misure. L’uomo sa essere molto crudele ma sa anche comportarsi adeguatamente. La scelta sta all’individuo. Ci sarà mai un pianeta con umani realmente umani?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account