Claudia, Maria, Giovanna e Sofia non sono numeri di statistiche prese da qualche quotidiano o televisione, sono molto di più, sono donne vittime di femminicidio. Ragazze uccise da quell’uomo che doveva amarle e invece le picchiava tutti i giorni, perché per i loro assassini erano oggetti di proprietà.  La luce che avevano negli occhi quelle ragazze, la loro spensieratezza, la loro libertà erano così immensamente meravigliose che un giorno qualcuno, senza nessun diritto, ha deciso di portargliele via per sempre. In Italia la parità dei sessi è stata sancita dalla costituzione solo nel 1948 e le mogli hanno dovuto aspettare il 1975 per avere gli stessi diritti dei mariti. Eppure oggi ci sentiamo così emancipati da dare la colpa di uno stupro ad una ragazza con la gonna troppo corta. Perché per questa società una donna non può andare in giro da sola a certe ore della notte, non può essere portare una camicia scollata, altrimenti è assolutamente lecito che un uomo qualsiasi le possa allungare le mani. Per non parlare dell’assurda ipotesi riguardo l’esistenza di una donna bella ed intelligente. Ma nonostante tutto questo, pensiamo troppo spesso di aver fatto tutto il possibile affinché non vengano più uccise, violentate, picchiate e massacrate tutti i giorni delle donne. Siamo convinti che il nostro popolo non sia affetto da luoghi comuni, stereotipi e opportunità negate al genere femminile. Invece, non è così, anzi, se non continueremo a combattere perché non ci siano più violenze, né psicologiche né fisiche, non solo continueranno ad essere assassinate tante altre ragazze, ma perderemo anche pian piano tutti i nostri diritti. Non dobbiamo permettere a nessuno di considerarci come animali, poiché l’amore delle favole non esiste, ma quello che non ti picchia sì.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account