Il 25 novembre è la Giornata Internazionale in cui si celebra la giornata sul femminicidio per eliminare una volta per tutte la violenza contro le donne.

In Italia i femminicidio sono molto frequenti e i dati sono preoccupanti, per questo sono partite molte iniziative per sensibilizzare i giovani su questo tema.

Il femminicidio significa (come dice la parola stessa) uccidione di una donna motivata da parte di un uomo.

Gli inizi di questo fenomeno sono da parte di una società maschilista e antica che non è in grado di accettare i cambiamenti, come l’inipendenza e la libertà delle donne. Un caso complicato che spinge gli uomini violenti, spesso anche complicati da identificare e riconoscere.

Si è creato un temine per evidenziare questo fenomeno,di un gran numero di donne uccise per eliminare, limitare le loro libertà.

In alcuni casi il femminicidio le donne sono andate a denunciare per episodi di violenza o persecuzione o anche come stoking.

Molte denunce però sono finite nel vuoto.

Uno studio ha rivelato che sette femminicidi su 10 sono preceduti da episodi di violenza sopratutto domestica. La maggior parte dei femminicidi è commessa :dal marito o dall’ex fidanzato della vittima.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account