La violenza è un tema molto trattato negli ultimi anni, che vede come vittime principali le donne, spesso costrette a subire violenza domestica, e a tacere per paura di morire.

Il 25 novembre è stata dichiarata, dal 1999, come la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, nata per onorare le vittime dei femminicidio, morte per colpa di uomini meschini e mentalmente deboli.

La scelta di questa giornata è dovuta al femminicidio avvenuto nel 1960 nella Repubblica Dominicana, dove tre sorelle considerate rivoluzionarie vennero torturate e strangolate, e i loro corpi gettati in un burrone per fingere un incidente.

Al giorno d’oggi esistono diverse leggi contro la violenza, tra le più importanti troviamo Codice Rosso che, entrata in vigore il 9 agosto, inserisce nel codice penale altri quattro reati e permette di accrescere le sanzioni. 

I molteplici episodi di maltrattamenti devono far riflettere tutti noi sull’importanza della parità dei sessi e su quanto sia importante denunciare questi atti ignobili generatori di violenza e arretramento sociale.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account