La forma di violenza peggiore che possa esistere è quella sulle donne. Secondo alcuni dati dell’Istat, nel 2019 sono state circa 88 le donne vittime di violenza. Negli ultimi anni si è parlato molto del femminicidio, un fenomeno che colpisce tutto il mondo e che nell’ultimo periodo sta diventando sempre più frequente. Il numero di donne costrette ogni giorno a sopportare discriminazioni, violenze e abusi, sta crescendo a dismisura e noi, oltre che parlarne, non stiamo facendo niente per impedirlo. Siamo tutti molto bravi a parlare, ma quando c’è bisogno di passare ai fatti, non c’è nessuno pronto ad intervenire per davvero, nonostante le numerose campagne, gli infiniti discorsi e le centinaia di parole dette a scuola o nei vari luoghi pubblici per mettere fine a questo problema, ancora oggi la donna deve essere vittima di violenza. Tutti dovremmo capire che non esiste un sesso debole e che “debole” è piuttosto chi compie determinate azioni e non chi le subisce, la parità esiste ormai da tanti anni e il sentirsi più forte o superiore, è segno d’ignoranza. Molte donne sono state uccise, altre portano ancora i segni delle violenze subite sulla propria pelle. Quando finirà tutto questo? Sicuramente dovrebbero esserci conseguenze più gravi dal punto di vista penale per tutti gli uomini che fanno del male ad una donna. Come si può non soffrire nel vedere la sofferenza altrui? Come si fa ad avere tanto coraggio per riuscire a picchiare una donna? Un vero uomo conquista con la forza del cuore e non delle mani.

La forma di violenza peggiore che possa esistere è quella sulle donne. Secondo alcuni dati dell’Istat, nel 2019 sono state circa 88 le donne vittime di violenza. Negli ultimi anni si è parlato molto del femminicidio, un fenomeno che colpisce tutto il mondo e che nell’ultimo periodo sta diventando sempre più frequente. Il numero di donne costrette ogni giorno a sopportare discriminazioni, violenze e abusi, sta crescendo a dismisura e noi, oltre che parlarne, non stiamo facendo niente per impedirlo. Siamo tutti molto bravi a parlare, ma quando c’è bisogno di passare ai fatti, non c’è nessuno pronto ad intervenire per davvero, nonostante le numerose campagne, gli infiniti discorsi e le centinaia di parole dette a scuola o nei vari luoghi pubblici per mettere fine a questo problema, ancora oggi la donna deve essere vittima di violenza. Tutti dovremmo capire che non esiste un sesso debole e che “debole” è piuttosto chi compie determinate azioni e non chi le subisce, la parità esiste ormai da tanti anni e il sentirsi più forte o superiore, è segno d’ignoranza. Molte donne sono state uccise, altre portano ancora i segni delle violenze subite sulla propria pelle. Quando finirà tutto questo? Sicuramente dovrebbero esserci conseguenze più gravi dal punto di vista penale per tutti gli uomini che fanno del male ad una donna. Come si può non soffrire nel vedere la sofferenza altrui? Come si fa ad avere tanto coraggio per riuscire a picchiare una donna? Un vero uomo conquista con la forza del cuore e non delle mani.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account