I social sono diventati per i giovani la loro principale forma di espressione e di comunicazione. Basta scegliere uno username, inserire un indirizzo di posta, una password e con pochi passaggi si è già in possesso di un account social, con la quale si possono condividere foto e pensieri, conoscere nuove persone, scambiare messaggi con i propri amici e molto altro. Ma quanto tutto questo è sicuro? Basterebbe, infatti, inserire uno username qualsiasi e un indirizzo di posta inventato per entrare in completa forma anonima su qualsiasi piattaforma; a questo punto lo scopo del profilo social potrebbe essere ben diverso dalla condivisione di semplici foto e pensieri, ma anzi diventerebbe un mezzo per dar vita a forme di bullismo e di odio verso altre persone. Così il social non sarebbe più un mezzo di espressione sicuro e diventerebbe difficile da proteggere se tutti lo usassero in forma anonima. La soluzione migliore a questo tipo di problemi, sarebbe quella di inserire, insieme all’indirizzo di posta e la password, dei dati relativi alla persona che permettano di essere rintracciati facilmente qualora si compiano atti criminosi in rete. In questo modo, risolvere i casi di cyberbullismo diventerebbe molto semplice, fino a riuscire ad eliminarli; ma i social diventerebbero davvero un posto sicuro per tutti? Da una parte sì, ma da una parte chiunque voglia accedere ai dati personali di un individuo e abbia le competenze per farlo, entrerebbe in possesso di informazioni molto più dettagliate e i suoi scopi potrebbero diventare più pericolosi.

L’anonimato di un profilo social, in alcuni casi, potrebbe risultare più sicuro di quanto si pensa. Rimediare al cyberbullismo potrebbe essere comunque possibile attivando, all’interno dei social, dei filtri che eliminino tutti quei messaggi che presentano insulti e forme di odio.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account