Razzismo: un fenomeno purtroppo molto sviluppato negli ultimi tempi. Tutti avrete sentito almeno una volta qualche battuta a sfondo razzista su persone di colore o di etnia diversa.

 

Per razzismo si intende una qualsiasi discriminazione fondata su una presunta superiorità di “razza”rispetto ad un’altra, ed è presente purtroppo in tutti gli ambiti sociali come anche lo sport.

 

Qualche settimana fa nella partita Brescia-Verona il giocatore Mario Balotelli è stato insultato a causa del colore della sua pelle dai tifosi della squadra avversaria. Il giocatore reagisce con rabbia calciando la palla nella tribuna e interrompendo momentaneamente la partita.

 

Ma gli episodi non finiscono qui, come a Roma dove un medico di colore, Andi Nganso, è finito nel mirino di un anonimo odiatore che incide sul cofano della sua auto parole dure e offensive.

 

Personalmente credo che questi siano comportamenti molto scorretti, che dovremmo accogliere queste persone che scappano magari da paesi dove c’è la guerra, dove le aspettative di vita non sono buone e dove i bambini non possono ricevere una buona istruzione. Si dovrebbe capire che la diversità è un elemento di arricchimento sia culturale che sociale, che abbiamo tutti lo stesso sangue, le stesse paure, le stesse gioie, ma fino a quando ci sarà questa mentalità chiusa e spaventata dal diverso questo non si potrà mai realizzare.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account