Durante la seconda metà del novecento, nei paesi più sviluppati, ebbe inizio la terza rivoluzione industriale; ovvero tutti i processi di trasformazione della struttura produttiva ed economica, caratterizzati da una spinta all’innovazione.

Un’innovazione fu l’introduzione della telematica, che si occupa della trasmissione dell’informazione, tra due o più utenti, a distanza; con l’utilizzo di un linguaggio digitale. In questo modo si sono affermate le reti di comunicazione, tra cui la rete internet. Inizialmente la rete non veniva chiamata ”Internet”, ma ”Arpanet”.

Il 29 ottobre 1969 fu il giorno in cui avvenne la prima trasmissione di dati tra due computer, uno si trovava all’università di Los Angeles e l’altro al Research Istitute di Stanford.
Oggi la rete internet compie 50 anni. In questi anni, si sono affermati anche i social network; i quali occupano un tempo notevole nella vita di tutti noi, il loro principale contributo è costituito dal fatto di aver migliorato molto la comunicazione, infatti possiamo interagire con persone sempre più lontane.

L’articolo 9 della Costituzione italiana, afferma che: ”La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica…”; infatti, in futuro, la rete internet potrà continuare ad espandersi, a svilupparsi e a migliorarsi; magari divenendo più sicura ed essendo concessa a tutti, infatti, attualmente, la rete internet è utilizzata da circa il 51,2% della popolazione mondiale, quindi poco più della metà ne è priva.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account