Nell’ultimo periodo si sta pensando di abbassare la disponibilità di pagare in contanti. Infatti, si potrà pagare cash fino a 1500 o 2000 euro, mentre prima era fino a 3000 euro. Questo avvenimento ha portato a grandi discussioni.

Molti pensano che questa sia solo una forzatura a vantaggio delle banche, che ci saranno violazioni della privacy e rischi di frodi digitali. Inoltre. Però l’utilizzo della carta digitale farebbe emergere l’evasione fiscale e sarebbero ridotti i furti per la mancanza di banconote da rubare.

Di contro l’utilizzo delle carte dovrebbe essere agevolato con un abbassamento dei costi di gestione. Infatti una persona, avendo un plafond di 1000 euro, se paga in contanti potrebbe effettuare 10 acquisti da 100 euro, di contro se paga con la carta riuscirebbe ad effettuare solo 9 acquisti da 100 euro, in quanto nell’ultimo acquisto i 100 euro sarebbero ridotti dalle commissioni pagate per i 9 acquisti precedenti.

Nonostante ciò, io sono a favore dell’utilizzo di carte digitali anche per pagamenti di poche decine di euro perché, così, emergerebbe l’economia sommersa a favore dello Stato.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account