L’app cinese di videosharing con oltre 1 miliardo di download è davvero famosa dai più piccoli ai più grandi. Qui troviamo video della durata minima di 15 secondi e massima di 60:da questo il nome Tik Tok,che ci ricorda lo scorrere del tempo. Essi riprendono l’utente che lo pubblica mentre balla o canta in playback. Questi video poi possono essere modificati, aumentando o diminuendo la velocità o applicando dei filtri.

Questa applicazione fattura oltre 7 miliardi, grazie alle pubblicità o alle challenge lanciate dalle grandi aziende; ma il loro punto forte è l’intelligenza artificiale.

Infatti, anche se non si è registrati si può accedere e vedere i Tik Tok che più ci piacciono. Questo perchè raccolgono le informazioni necessarie per saperlo.

E qui ci chiediamo come le nostre immagini ed informazioni potrebbero essere usate.

Per quest’ultime il sito è sicurissimo perchè rispetta tutte le normative della privacy; mentre per le foto e i video ci sono dubbi.

Chi pensa che potrebbero essere usate dal governo cinese per i propri fini e chi per migliorare l’efficienza dell’app.

A proposito nel Marzo di quest’anno l’applicazione ha dovuto pagare una multa di 5,7 milioni di dollari per aver raccolto dati di ragazzi minori di 13 anni senza il consenso dei genitori e per questo dovrà anche togliere quei video pubblicati dagli utenti.

Di se Tik Tok non è un’applicazione pericolosa, bastano poche semplici precauzioni: come mettere il profilo privato, bloccare gli utenti sospetti o segnalarli.

1+
avatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account