Tik Tok non è un sociale network, ma è un’appuntamento di video-Sharon che ha spopolato nel web con più di 600 milioni di download e un fatturato che spicca intorno ai sette miliardi. Tik Tok è utilizzata per fare brevi video, caratterizzati per lo più da balletti oppure da parodie. Ci sono addirittura delle persone che ne hanno fatto un lavoro, come Marco Cellini, che a soli quindici anni, con la sua danza, ha già una fonte di guadagno. Guardato da questo punto di vista, Tik Tok appare come un’app innocua, designata solamente per divertire gli spettatori, ma noi, sappiamo veramente dove vanno a finire i video di questi ragazzini? Purtroppo no, ma sappiamo che Alex Zhu, capo-fondatore di quest’app, ha dovuto pagare una multa salatissima alla FTD, la Federal Trade Commission, per non aver protetto i video dei ragazzini minori di tredici anni. Zhu ha successivamente risposto: “Noi lavoriamo sempre al massimo per gestire al meglio i dati dei nostri utenti”; ma questo è vero? Anche questo non lo sappiamo, per questo bisogna capire se vale più la spesa o l’impresa.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account