Nonostante siano ormai passati diversi decenni dalla caduta del regime fascista sono ancora numerosi coloro che, ancora oggi, sostengono pubblicamente questa ideologia. Ciò che preoccupa però è che, fino a qualche anno fa, chi condivideva le idee di Mussolini e compagni si vergognava, o non aveva il coraggio di esprimere in pubblico i propri pensieri; oggi invece la situazione si è completamente rovesciata. Manifestare ideologie che si rifanno al fascismo o al nazismo sembra, per coloro che appoggiano questi ideali, ormai diventato un motivo di vanto. Questa tendenza, poi, non si limita alla sola Italia o alla sola Europa, ma è riscontrabile nell’intero globo. È facile quindi ritenere che ci siano anche diversi sostenitori di queste forze politiche all’interno delle scuole, visti anche i risultati che potrebbero ottenere, secondo i sondaggi, alle imminenti elezioni europee. E sebbene in certe nazioni le forze più estremiste siano abbastanza lontane dal raggiungere la soglia di sbarramento fissata al 4%, vi sono paesi dove questa soglia verrà abbondantemente superata dai partiti di estrema destra, un esempio su tutti la Spagna, dove Vox entrerà quasi certamente, con i suoi rappresentanti, nel parlamento europeo.

Non manca, ovviamente, chi manifesta il proprio dissenso, soprattutto fra i giovani; forse, proprio per questo, è abbastanza raro sentire di episodi chiaramente definibili fascisti o nazisti e non confondibili con stupidaggini all’interno delle scuole.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account