Da sempre i robot hanno popolato le nostre fantasie, fin da piccoli, quando vedevamo cartoni animati come “Ufo-robot” e  ci chiedevamo se un giorno sarebbe stato possibile avere una macchina simile.

Infatti oggi nel campo della robotica la ricerca è avanzata.

Oggi però i problemi sono diventati altri: dalla creazione di queste tecnologie all’etica delle invenzioni.

Come l’Europa ha da poco stabilito con un codice etico, le intelligenze artificiali potranno solo aiutare l’uomo e sopratutto non ridurne l’autonomia, mantenendo al centro la dignità dell’uomo.

La maggior parte delle tecnologie ha un metodo di machine-learning con un apprendimento supervisionato, ovvero non possono da sole imparare a fare qualcosa, ci deve essere un uomo a guidarle.

Il problema però diventa anche etico in quanto molti Stati pagherebbero milioni per avere armi con intelligenze artificiali.

A questo scopo Google aveva creato una task force che avesse il diritto di veto su intelligenze artificiali che andavano incontro al problema etico.

Bene, questa élite di scienziati e non solo è durata due settimane, probabilmente per problemi politici.

Inoltre, qualche giorno fa, è entrato Pepper nel Parlamento Inglese, un noto robot, che ha parlato appunto di robotica.

Sembra essere una vera e propria ricerca del Santo Graal che da una parte vede lo stato, desideroso di controllare queste invenzioni e dall’altra ricercatori che pensano alla morale.

Sicuramente armi così tecnologiche saranno solo pericolose per l’uomo, anche se si potrebbe ragionevolmente dubitare anche della loro realizzabilità.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account