Secondo le previsioni arriveremo in circa cinque anni a sostituire più della metà dei nostri impieghi. È sicuramente complicato prevedere il futuro mondo del lavoro, ma siamo certi della grossa utilità della matematica, estesa anche a settori tradizionali e legati al proprio territorio. L’ambito lavorativo muterà anche in base alle continue innovazioni tecnologiche, con particolare avanzamento nei settori informatici. Siamo allora noi giovani responsabili di questo adattamento? Ci saranno davvero utili, oltre alle fondamentali competenze specifiche, anche abilità creative, per “inventarci” il nostro impiego. Oltretutto la sfera tecnologica offre parecchie possibilità di creare una propria attività con costi ridotti. Possiamo pensare banalmente ai social network, frutto di creatività ed impegno piuttosto che investimenti economici. Poiché siamo sempre più preparati, a livello collettivo, ai continui cambiamenti, il futuro mondo del lavoro non rappresenterà un duro ostacolo per chi avrà le competenze e le idee per mettersi in gioco e cogliere le opportunità che gli si presenteranno!

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account