La laurea: uno degli argomenti più discussi da sempre. In Italia, gli studenti che terminano le superiori, trovandosi inevitabilmente davanti la scelta se proseguire o meno il proprio percorso di studi e, se sì, verso quale indirizzo, hanno due grandi interrogativi a cui pensare. Il primo, forse il più importante fra i due, è la volontà o meno della persona di continuare: molti adolescenti infatti non hanno l’intenzione di trascorrere altri anni sui libri e preferiscono cominciare subito a lavorare, ritenendo il mondo del lavoro un ambiente più adatto a loro; altri invece reputano il percorso universitario necessario per poter svolgere in futuro una mansione maggiormente gradita e remunerativa. Parallelamente, essi devono anche valutare attentamente l’aspetto economico che, seppur in modo minore rispetto alle università inglesi, è comunque rilevante: non sempre la famiglia ha le possibilità di mantenere gli studi del ragazzo, oppure necessita nell’immediato di altre entrate finanziarie. Di conseguenza, la scelta di conseguire una laurea o meno è dovuta a troppe variabili perché si possa stabilire se sia positivo o meno affrontare studi universitari.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account