La società è sempre stata un sistema in continuo cambiamento, non può adattarsi alle abitudini quotidiane delle persone, bensì siamo noi che dobbiamo adattarci ad essa e stare al suo passo. Ciò vale in particolare modo nel mondo del lavoro, perché se non ci facciamo trovare preparati, ci sarà sempre qualcuno pronto a prendere il nostro posto; ecco l’importanza di mantenersi aggiornati in tutti gli aspetti: attualità, politica, cultura, scienze indipendentemente dalla professione che si svolge.

Negli ultimi giorni molti spazi dei giornali sono occupati da grafici e tabelle, che riportano i dati numerici relativi ad un fenomeno o evento, con il compito di mostrare come quanto raccontato nell’articolo sia affidabile e vero, e di catturaremaggiormente l’occhio del lettore grazie alla loro grafica. Non dimentichiamoci che grande attenzione è attribuita alle nuove intelligenze artificiali che con la loro vasta applicabilità (medicina, legge, giocattoli, robotica, ricerca scientifica ecc.), facilitano notevolmente varie azioni, nonostante i dibattiti filosofici in materia.

Per sfruttare al meglio tutte queste risorse che un tempo non erano disponibili, bisogna essere in possesso di ampie conoscenze del proprio mestiere ed aver acquisito le basi per quanto riguarda il funzionamento dei dati. Tuttavia l’aspetto più particolare di questo nuovo fenomeno è come un qualcosa di astratto e virtuale possa attrarci, e allo stesso tempo come noi stessi siamo spinti verso questo qualcosa dalla nostra curiosità.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account