<<Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio>>-diceva Shakespeare nella commedia “Come vi piace”. Con queste parole il grande drammaturgo osservò, prima del suo effettivo studio,  l’ effetto Dunning-Kruger, una distorsione cognitiva che determina in coloro che non sanno la falsa convinzione di competenza e al contrario, nei più saggi, una scarsa fiducia nelle proprie conoscenze. Si tratta di un fenomeno che ha sempre caratterizzato l’ uomo ma che mai come ora, in particolare a causa dei social, ha avuto una così vasta diffusione. Saccenti e tuttologi dilagano nel web: assai cospicuo è il numero di coloro che, spesso caduti ingenuamente in una bufala o del tutto privi di informazioni, si gettano a capofitto nei social ostentando assurdità di ogni genere. Purtroppo, per via dell’ ignoranza estesa, queste notizie assumono a volte credibilità arrivando addirittura ad acquistare risonanza nazionale e internazionale. Un fulgido esempio è costituito dall’ associazione dei terrapiattisti, gruppo ormai internazionale di credenti che, convinti delle proprie teorie astruse, contrastano con forte scetticismo le più importanti teorie scientifiche. Sicuri di un complotto da parte della NASA, i terrapiattisti, come suggerito dal nome, ritengono che la terra sia piatta e che gli uomini non siano in realtà mai sbarcati sulla Luna. Per quanto riguarda i dinosauri, questi naturalmente smentiscono la loro esistenza, affermando invece che la Terra sia stata popolata in passato da giganti. Le false convinzioni non finiscono tuttavia qui: un’ altra credenza assai rilevante è quella dei vaccini che, a seguito di un falso studio effettuato da Wakefield smentito da dimostrazioni scientifiche, sono tuttora ritenuti da molti un fattore scatenante dell’ autismo. Purtroppo il fenomeno dell’effetto Dunning-Kruger giunge a volte a coinvolgere anche esponenti di notevole rilevanza ;  tra i questi in particolare vi è l’ attuale  presidente degli Stati Uniti d’America. Trump ha sconfessato infatti la teoria provata del riscaldamento globale definendola un’ invenzione della Cina per contrastare lo sviluppo dell’ industria americana, affermazione da cui non si esclude tuttavia un desiderio di profitto. Nonostante, come in questo caso, alcune credenze siano a volte dettate anche da interessi, esse alimentano comunque l’ effetto Dunning-Kruger, un fenomeno che solo l’ arma dell’ autentico sapere e della valida conoscenza potrà annientare.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account