L’effetto Dunning-Kruger è forse una delle distorsioni cognitive più diffuse e alla quale non è possibile sfuggire facilmente. Per il modo che abbiamo di utilizzare i social media, con le convinzioni che essi ci inculcano e per il nostro piacere nell’esprimere un’opinione, spesso non ci rendiamo conto della pericolosità delle informazioni che girano (su internet e per le strade) e che in qualche modo influenzano, spesso in modo drastico, le nostre idee.

Viviamo in una società molto malleabile ed aperta alle opinioni altrui, una società, specie quella italiana, che, con ignoranza parecchio diffusa, ascolta e talvolta si convince di pareri, talvolta poco riguardevoli.

Tutte queste motivazioni alimentano dunque un tipo di effetto che domina la popolazione e spinge gli individui, anche poco competenti, ad esprimere addirittura sentenze riguardo argomenti specifici.

Spesso conviene tacere piuttosto che coinvolgersi in questioni non alla nostra portata; ma la scelta migliore rimane sempre quella di documentarsi nel modo corretto e cercare di conoscere ciò di cui siamo all’oscuro!

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account