Secondo il canale di ricerca online Wikipedia il doping è inteso come ‘’assunzione (o abuso) di sostanze o medicinali proibiti con lo scopo di aumentare artificialmente il rendimento fisico e le prestazioni dell’atleta, soprattutto nelle competizioni. ‘’
Ma cosa spinge l’atleta, definito tale proprio perché allenato ed addestrato a svolgere uno sforzo fisico, a somministrarsi sostanze che alterino la sua prestazione?
Il cosiddetto ‘doping’ aiuta l’atleta ad eseguire una migliore prestazione, difatti questo ‘medicinale’ altera sensazioni come stanchezza o dolore. Ergo lo sportivo non avverte più ne la stanchezza ne i dolori dovuti allo sforzo.
Moltissimi al giorno d’oggi sono i giovani atleti che si sottopongono a tali trattamenti cercando una vittoria quanto più facile, per sfuggire ai controlli di routine contro l’utilizzo di stupefacenti che alterino la prestazioni, molti arrivano addirittura alle trasfusioni di sangue affinchè non rimangano tracce dell’abuso nel sangue. Uno dei casi più recenti è quello di Alex Schwazer nel 2011, infatti il giovane avrebbe assunto tali sostanze in varie occasioni. Spiega nel Marzo 2015 dopo aver confessato le sue illecite azioni che assumeva l’epo; le macrodosi in giorni lontani dalle competizioni per l’eventualità di un controllo e le microdosi nel giorno stesso della competizione poichè scompaiono in sole 8 ore.
Ma perché rischiare tanto? Perché rovinare una carriera tanto sudata per cercare una falsa vittoria? Sarà che ormai viviamo in un mondo in cui tutto è facile, veniamo spesso e volentieri coinvolti nel circolo vizioso del ‘facile’. Ogni cosa va presa e conquistata subito, ora e magari anche senza sforzi. Dove sono finiti i veri atleti?

0
Commenti
  1. jiuli98 6 anni ago

    Secondo me gli atleti sono spinti ad assumere sostanze che alterano la composizione fisica, finendo cos

  2. mikyreporter 6 anni ago

    Titolo e foto, usata gi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account