Ho fatto qualche ricerca sulle vittorie olimpiche di alcuni stati, e da esse sono riuscita a trovare diversi dati interessanti:
La Gran Bretagna ha partecipato per la prima volte nel 1896 e le sue vittorie sono state numerose, 780 ai giochi olimpici estivi e 22 ai giochi invernali;
l’Italia, come la Gran Bretagna, ha sempre partecipato ai giochi olimpici e conserva un gran numero di vittorie tra cui 550 ai giochi olimpici estivi, 114 ai giochi olimpici invernali, 40 ai giochi olimpici estivi giovanili e 5 ai giochi olimpici invernali;
veniamo alla Russia che ha preso parte ai Giochi Olimpici per la prima volta nel 1990, e ha vinto diverse medaglie tra cui 405 ai giochi olimpici estivi e 124 a quelli invernali.
Come è possibile che la Russia, essendo entrata a far parte dei giochi olimpici quasi cento anni dopo la Gran Bretagna e l’Italia, abbia quasi lo stesso numero di medaglie degli altri due stati?
Proprio su quest’ultima si sta parlando molto, per via dell’accusa di “doping di stato” e del fatto che lo stato sia stato sospeso temporaneamente dai giochi e che, probabilmente, non parteciperanno ai giochi olimpici di Rio nel 2016.
La domanda è, sappiamo davvero cosa sia il doping? Con esso si intende l’assunzione di sostanze illecite da parte di atleti che praticano sport a livello agonistico.
Il doping non comprende solamente sostanze illegali, ma bensì farmaci che molte volte sottovalutiamo.
Il problema è che molti non valutano il pericolo che si corre dopando gli atleti, possono danneggiare la loro salute o metterla in pericolo assumendo queste sostanze e poi, per quale scopo?
Io penso che sia molto rischioso ma soprattutto ingiusto nei confronti di coloro che partecipano alle gare onestamente e sudandosi un primo posto che rischiano di farsi “soffiare” da chi si dopa.

0
1 Comment
  1. miristella 6 anni ago

    Ho trovato molto interessante la tua riflessione sui diversi risultati conseguiti dalle varie nazioni nel corso delle manifestazioni sportive internazionali, e sono dati che sorprendono quelli che riguardano in particolar modo la Russia. Purtroppo il doping

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account