I vertici dell’Agenzia Mondiale Antidoping, hanno dichiarato non conforme l’Agenzia Antidoping della Russia.
Dopo aver sospeso l’agenzia russa, la Wada opererà controlli antidoping in tutto il mondo.
Soffermandomi su questa dichiarazione penso a cosa stia accadendo nel mondo dello sport.Già negli anni scorsi clamorosi casi di espulsioni per doping dalle olimpiadi furono ad esempio quello di Ben JOHNSON che a SEUL nel 1988 venne squalificato e gli fu ritirata la medaglia d’oro perchè trovato positivo all’uso di steroidi; o quello di MARION-JONES alle olimpiadi di SYDNEY 2000 dove dopo aver vinto 5 medaglie d’oro fu chiamata a restituirle quando nel 2007 venne accusata di aver fatto uso di doping.Potrei continuare ad elencare altre decine di esempi di atleti squalificati per doping.
Purtroppo oggi questa parola si sente troppo frequentemente,è triste non sentire più parlare di vittorie, di record, di medaglie ma di squalifiche, di doping, di steroidi , di scorrettezze e di scorciatoie che gli atleti prendono
abusando di preparati chimici per potenziare le proprie prestazioni sportive, per non sentire la stanchezza fisica e per aumentare la massa muscolare.
fra l’altro gli atleti sanno molto bene che queste sostanze sono vietate e molto nocive perchè alterano lo stato fisico e psichico di chi le assume
Oggi tutte le discipline sportive sono coinvolte nell’uso di ogni genere di sostanze dopanti.
Questo non si può chiamare sport.
Lo sport deve essere un’attività sana e pulita, dove ci sono delle regole che tutti devono rispettare consapevoli che solo con un duro ed intenso lavoro e allenamento si possono ottenere risultati.
Io sono un atleta mai e poi mai farei uso di doping o lo userei per il mio cavallo, questo va contro ogni mio principio; per me lo sport deve servire per farci stare bene per farci rispettare e dare delle regole di vita.
nel mio caso io mi devo prendere cura anche del mio cavallo e lo devo fare nel migliore modo possibile perchè io e lui siamo un binomio quindi dobbiamo stare bene entrambi per lavorare insieme allenandoci per raggiungere obiettivi, ricordandoci che una gara dura poco meno di un minuto e non si può sempre vincere; anche se le sconfitte fanno male lo sport ci insegna che la vita a volte è fatta anche di sconfitte nonostante duro lavoro.
questo che ho appena descritto per me è lo” SPORT PULITO ”

0
1 Comment
  1. elebyele2 6 anni ago

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account