La domanda che mi pongo io ora è.. perchè drogarsi per apparire quello che non si è realmente?
La droga ti da quel momento di euforia, finita la “botta” tu rimani quello che eri prima di compiere l’azione stessa. Si è vero in quel momento può servire ad aiutarti in resistenza, velocità ripresa e chi più ne ha più ne metta! Ma alla fine tutti sappiamo, magari non con certezza, ma perché lo si ha studiato e/o letto, i pro e i contro sul doping.
Nelle gare di: corsa, bici e altri… magari la droga ti riesce pure a far vincere ed arrivare primo, ma alla fine hai giocato slealmente, perché nella vita reale, quella in cui sei tu il protagonista e non la droga non si frega proprio nessuno! E la trovo anche un’ ingiustizia nei confronti di quelli che magari ce l’hanno messa davvero tutta, hanno dato il meglio di se stessi eppure non sono riusciti ad arrivare da nessuna parte.
Spesso si tende anche ad esagerare, sottovalutando naturalmente le conseguenze; può andar bene 100 anche 200 volte ma la 201 potrebbe essere la rovina della vita stessa, anche se spesso il problema non è tanto quanto la vita dello sfortunato, perché comunque è stata una sua decisione; perché è inutile raccontarcela, uno quando compie determinate azioni sa a cosa portano, ma più che altro sono i famigliari e i conoscenti da un giorno all’ altro si trovano spiazzati.
E a sto punto voi come affrontereste la situazione stessa?

0
1 Comment
  1. elebyele2 4 anni ago

    Articolo stupendo, sono d’accordo! Doparsi non

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account