Negli ultimi giorni è stato eletto il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump.
Egli è forse il presidente più inaspettato e meno voluto dagli americani e da tutto il mondo.
Si dice che la maggior parte della sua campagna elettorale è stata divulgata tramite i social network, al contrario di chiunque altro candidato, come la sua avversaria Hillary Clinton, che, con l’aiuto del presidente uscente Barack Obama, sembrava poter prevalere su quello che adesso è il nuovo presidente.
La sua politica viene attaccata dai giornalisti di tutto il globo, poiché vuole isolare gli USA dal Messico costruendo un muro, facendo abbandonare il paese da tutti gli immigrati, diminuendo drasticamente la popolazione.
Sicuramente non sono stati solo i social a decidere la sua grande vittoria, ma è anche probabile che la gente preferisca la post-verità alla verità, o che, certe idee che ai cittadini italiani potrebbero sembrare assurde, per quelli americani non presentano alcun motivo di scandalo, sebbene contro i pensieri internazionali, poiché basa il suo regime su idee razziste.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account