Dati, analisi, statistiche. I sondaggi non fanno per me.
Alcuni di essi possono essere definiti attendibili, per via degli importanti centri che li compiono o per il prestigio acquisito dalla fonte e per la veridicità delle informazioni della stessa. Ma in moltissimi altri casi, i sondaggi vengono truccati, per mettere in risalto determinati aspetti anziché altri; oppure vengono eseguiti su un campo ristretto, che non corrisponde con quello del sondaggio, creando dati che non rispecchiano in modo veritiero la realtà.
Penso che potrebbero essere degli strumenti utili se utilizzati correttamente perché possono aiutare se, ad esempio, si dovessero prendere delle decisioni comuni, rispettando le idee della maggioranza; oppure per la creazione di eventi, oggetti o quant’altro, in modo da riscontrare un successo maggiore. Ma dato che questo non sempre accade, si inizia a mettere sempre più in dubbio la veridicità di questi sondaggi.
Ovviamente, non facendo parte di coloro che operano in questo settore, non posso in modo certo se un sondaggio sia reale o meno e, probabilmente, non sarei in grado di stabilire parametri per un sondaggio. Ma per quanto mi riguarda, avrò sempre una leggera diffidenza nei confronti dei sondaggi e, con essi, dei sondaggisti.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account