Facebook come ogni social, rappresenta la pubblicazione di un post/foto che tutto il mondo può vedere. Molte volte ce ne dimentichiamo, pensiamo che solo le persone che abbiamo come ‘amici’ possono vederlo, ma realmente non è così. Esistono vari modi per aggirare quelle fragili barriere di privacy che cerchiamo di costruire intorno al nostro profilo. Molte volte infatti possono essere trovati da una facilissima ricerca sul web, tutto quello che tu avevi pubblicato.
Qualche giorno fa, iniziò una catena di Sant’Antonio in cui alcune madri iscritte a Facebook pubblicavano foto con i loro figli e chiedendo alle altre di pubblicarle a loro volta. Ma non siamo un po’ troppo incuranti di quello che può succedere?
Ricordiamoci che non tutte le persone hanno buone intenzioni come noi, difatti possono prendere queste foto e metterle su siti equivoci.
Quindi è giusto stare attenti o fregarsene e sbandierare la propria libertà?
Sinceramente credo che sia giusto stare attenti, perché le conseguenze che potrebbero arrivare non te le paga nessuno. Inoltre, non vuol dire che io non sia una persona libera solo se non pubblico nulla sui social. Quindi preferisco non essere una sbruffona e continuare la mia vita fuori dai Social.

1 Comment
  1. ricanews 7 anni ago

    Brava, buono il contenuto e lo sviluppo del tuo articolo. Mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account