A scuola ne abbiamo parlato tante volte e abbiamo finalmente capito che la gestione dell foto su FB è cosa molto delicata. E quello che si è capito è che non è un gioco, anzi. Si puo’ cpommettere un reato che puo’ costare anche disversi soldini e in casi estremi puo’ portare anche all’arresto. Innanzitutto non si puo’ pubblicare una foto di una persona senza che questa ne abbia dato il consenso. La persona potrebbe fare una denuncia al garante della privacy e citare in giudizio colui che l’ha postata o in caso di minori i genitori. Inoltre è di questi giorni l’ennesima catena di sant’antonio che stavolta è stata denominata “delle mamme” in cui si invitavano le mamme a postare almeno tre foto di loro felici con i loro piccoli. In un attimo è diventata virale. Miglia di foto di minori su FB e a poco sono valse le raccomandazioni della polizia postale di eliminare subito le foto in quanto sono una manna dal cielo per i frequentatori di siti pedopornografici. Inoltre postare le fot dice vita morte e miracoli del minore o della rgazzina, che puo’ essere facilmente rintraccita…Quindi pensiamoci bene quando pèostiamo le foto e attenzione soprattutto a foto in bikini , minigonne o altro. Una volta pubblicate su Facebook diventano patrimonio dell’umanità. E si sa, l’umanità non è fatta tutta da persone per bene

0
1 Comment
  1. paolaaa 6 anni ago

    Ciao
    Mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account