“Con l’espressione social network si identifica un servizio informatico on line che permette la realizzazione di reti sociali virtuali. Si tratta di siti internet o tecnologie che consentono agli utenti di condividere contenuti testuali, immagini, video e audio e di interagire tra loro[…]. Le informazioni condivise variano da servizio a servizio e possono includere dati personali, sensibili (credo religioso, opinioni politiche, inclinazioni sessuali ecc.) e professionali.”. E’ questa la definizione di social network che ci viene fornita dell’enciclopedia Treccani. A questa vanno aggiunti i problemi che noi, ignari “users”, potremmo incontrare nella pubblicazione di dati personali. Organismi come la Polizia Postale si impegnano costantemente per mettere le persone in guardia sui pericoli della Rete, pochi li ascoltano: masse di ragazzi (e non) postano, senza controllo, immagini e altre informazioni che dovrebbero rimanere nascoste agli occhi del mondo, fingendosi non al corrente del lato oscuro dei social network e di internet chiamato anche “deep web”. Ciò che non viene spesso compreso è che tutti gli avvertimenti mirano a non fidarsi di quello che si potrebbe trovare in rete. L’errore più comune è la convinzione di trovare un “rifugio sicuro” andando ad impostare la privacy all’interno del social. Viene, quindi, da chiederci come ci dovremmo comportare all’intero dei social network. La risposta, a mio parere, è al quanto semplice: usarli con la consapevolezza dei problemi che si potrebbero incontrare e postando, quindi, informazioni che non possono essere riutilizzare per altri scopi.

0
Commenti
  1. bobbo 4 anni ago

    Articolo molto scarno di contenuti. Potevi ampliare con altre argomentazioni che sostengono la tua tesi o con una tua riflessione personale pi

  2. vomy 4 anni ago

    Articolo con veramente pochi contenuti. Lessico semplice. Personalmente lo ritengo un articolo molto scadente. Mi dispiace dovertelo dire ma non sono d’accordo con le tue argomentazioni. Se fossi un prof ti boccerei. .-.-

  3. mikyreporter 4 anni ago

    Mi piace moltissimo lo stile con cui hai descritto la situazione e la tua considerazione sui fatti. Sono d’ accordo con te e ritengo che questo concorso sia una ottima possibilit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account