Tutti sanno cosa siano i social network e tutti conoscono Facebook,il più famoso, anche chi non ne fa uso. Il suo nome è”garanzia di ” notorietà: chiunque da qualsiasi parte del mondo può vedere cosa stiamo facendo in un preciso istante. Ecco forse la cosa ci ha un po’ preso la mano! Bisogna sapere che qualunque parola o immagine che viene messa on-line rimane lì ed è quasi impossibile farla sparire.Evidentemente nessuno di noi ci pensa mai prima di postare le proprie foto,anche quelle più private e particolari. Ogni post,ogni condivisione lascia una traccia ed essi possono essere usati persino contro di noi nella maniera più impensabile. Ad esempio non è un mistero che in alcuni paesi il personale venga assunto o scartato dalle aziende proprio sulla base del profilo facebook.
Al giorno d’oggi condividere le proprie esperienze con tutti é normale, si è quasi “costretti”:chi non lo fa viene, per così’ dire, ” emarginato”, e la vera privacy non esiste più! Soprattutto tra i giovani,che non si fanno scrupoli a rendere partecipe la rete di ogni avvenimento della loro vita.
Quindi un invito rivolto a tutti: fermiamoci un secondo a pensare prima di premere il tasto “conferma” e mettere in bella mostra una foto di noi stessi…

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account