Facebook è un social network, e come tale, tutti possono accedere al sito e tutti possono pubblicare, andare sui profili degli altri utenti e condividere ciò che più piace. In questi ultimi giorni c’è stata una sfida tra mamme in stile catena di sant’Antonio che ha coinvolto le mamme di tutta Italia e che le ha viste impegnate a condividere foto dei loro figli e a dimostrarsi molto orgogliose. L’iniziativa era molto bella, purtroppo però Facebook è un posto che accoglie tutti, quindi anche potenziali pedofili, che non si sono lasciati scappare questa facile preda per scaricare le foto e metterle in qualche sito pedo-pornografico.
La polizia postale ha subito avvisato le mamme, che infatti hanno cancellato le foto dei loro figli e sono rimaste sconvolte dalla notizia.
Quando si posta una foto, non solo per le mamme che mettono foto dei loro figli, ma anche per i giovani, bisogna fare attenzione, perché Facebook è un luogo pubblico alla quale tutti possono accedere e vedere le foto. Non si sa per certo chi ci sia dall’altra parte dello schermo!
E’ importante sapere, soprattutto per chi ha o cerca un lavoro, che in questi ultimi anni i datori di lavoro spesso guardano il profilo dei Social Network dei lavoratori e si soffermano sulle foto, perché è importante cercare di fare una buona impressione anche sui Social. La soluzione è pensarci bene prima di pubblicare qualcosa, perché tutti possono vedere le foto che si condividono e , purtroppo, si fa molto presto a sbagliare e ci si mette troppo tempo a rimediare alla situazione.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account