Ultimamente sul web c’è un nuovo allarme: pubblicare le foto dei propri bambini su Facebook, il social network più conosciuto al mondo, è pericoloso e sconsigliabile. Valentina Sellaroli del Pubblico Ministero presso il Tribunale per i minorenni di Torino motiva la sua affermazione dicendo che, sconosciuti potrebbero avvicinare i figli dopo aver visto delle loro foto su internet oppure con procedimenti di fotomontaggio avanzati potrebbero creare materiale pedopornografico di vario genere. Probabilmente sarò diverso io oppure non mi rendo bene conto della gravità della situazione ma suppongo che non ci siano pericoli in nessuno dei casi proposti e neanche da altri punti di vista. Analizzando la questione, i genitori che sanno badare ai loro figli e non li trascurano, non li lasceranno mai andare in giro da soli e rischiare che vengano avvicinati da persone poco affidabili. Per quanto io possa ricordare, da piccolo molti mi raccomandavano sul non fidarmi degli sconosciuti perché questo problema, per quanto raro ed improbabile, c’è sempre stato e non è un prodotto del web. Certo questo non si può dire per i ragazzi che scoprono internet e creano account sui social network per la prima volta e che vanno istruiti adeguatamente ma questo è un alto discorso che non centra con l’oscurare il viso dei propri figli nelle foto. Facebook in particolare, per evitare la violazione della privacy, concede di scegliere a chi mostrare e a chi no le cose che pubblichiamo. Se Zuckerberg ed il principe William non si preoccupano del fatto che i loro figli siano i più visti sul web, perché dovremmo farlo noi? Va bene evitare eventuali però, prima di far preoccupare migliaia di genitori che non sanno ben usare Internet e credono a tutti questi pericoli, è meglio pensarci un po’ su.

0
Commenti
  1. adelindaa02 4 anni ago

    Ciao , bellissimo articolo , mi piace tantissimo e sono super d’ accordo con te , le mamme non dovrebbero mettere le foto dei loro bimbi su Facebook perch

  2. stier2015 4 anni ago

    Ciao mikyreporter dalla redazione Menti in azione!
    Il tuo articolo l’ho trovato scorrevole e grammaticalmente corretto. Mi piace molto il tuo modo di scrivere. Nonostante questo per

  3. nicotiri 4 anni ago

    Ciao,
    hai scritto un buon articolo scorrevole e corretto. Per

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account