I social network hanno già cambiato il mondo, questo è un dato di fatto, ormai sono un mezzo di comunicazione come tanti altri e forse ormai hanno superato in importanza quelli delle scorse generazioni, ma essendo così recenti non si è ancora riusciti a regolamentarli adeguatamente nel campo della privacy. Infatti con questi è semplicissimo trovare qualcosa che non vorremmo si vedesse. Probabilmente ciò che postiamo oggi tra un anno non lo vorremmo mai aver postato e chiunque può avere accesso a quei contenuti. Fortunatamente la maggior parte dei post è irrilevante, ma sicuramente potremmo aver pubblicato o potremmo essere stati “taggati” in qualcosa di compromettente che ci potrebbe svantaggiare nel mondo del lavoro. La situazione si aggrava quando delle foto per noi assolutamente normali, che abbiamo postato senza nemmeno pensarci, vengono usate con scopi pedopornografici; perciò ogni volta che pubblico un’immagine ho un po’ di paura e non mi sento tranquilla. Per questo motivo i social dovrebbero essere regolamentati e controllati meglio. Infatti basterebbe impedire di poter scaricare un’immagine e di scattare istantanee allo schermo, il che eviterebbe la maggior parte dei problemi in cui le persone potrebbero incorrere non per causa propria. E fortunatamente non sembra che manchi molto: ci sono già le prime applicazioni di messaggistica che fanno questo lavoro.

0
Commenti
  1. nenecien 4 anni ago

    Buon articolo, strutturato in modo semplice ma molto chiaro. Anche se in poche righe, hai reso perfettamente l’idea, utilizzando un linguaggio corretto e molto fluido. L’ironia dell’immagine che hai utilizzato rende ancor pi

  2. rositaa 4 anni ago

    Bel tema , ben strutturato , anche io condivido il fatto che ormai questi social garantiscono poca privacy… Secondo me , prima di pubblicare qualcosa dobbiamo valutare bene la situazione , magari anche non pubblicando troppo frequentenente… Io , infatti preferisco utilizzare Whatsapp perch

  3. miristella 4 anni ago

    Un articolo molto interessante, che offre diversi spunti di riflessione al lettore.

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account