Negli ultimi giorni sui social si è diffusa un’ennesima catena che, questa volta, invita le mamme a postare tre foto con i propri figli. La diffusione della catene ha allarmato la Polizia postale che ha subito provveduto rilasciando un messaggio avvertendo le madri sui rischi che si corrono a mettere in rete le foto dei propri figli, in primis il pericolo della pedopornografia. Secondo quanto affermato dalla polizia circa il 50% delle foto di bambini pubblicate online finiscono su siti pornografici. Questo è infatti un problema reale che spesso viene sottovalutato.
Ritengo sia importante controllare e modificare l’accesso alle foto che si pubblicano su Facebook e altri social network in modo che non siano visibili a tutti ma solo a chi si vuole. Inoltre per un ragazzo della mia età è indispensabile stare attento all’immagine di sé che si dà sui social poiché spesso un datore di lavoro quando decide chi assumere guarda anche i profili Facebook. Quindi si dovrebbe evitare di postare foto in atteggiamenti impropri che potrebbero nuocere alla futura carriera. Tutto questo però non vuol dire che non bisogna pubblicare niente in rete, l’importante è essere sempre attenti a cosa si posta e con chi lo si condivide ed essere comunque consapevoli dei rischi che corriamo.

0
1 Comment
  1. adelindaa02 6 anni ago

    Ciao ,
    concordo pienamente con te dobbiamo fare molta attenzione a controllare che ci

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account