In questi ultimi anni Facebook ha riscosso un grande successo tra noi giovani e non solo; ogni giorno vengono pubblicati in tutto il mondo centinaia di post che possono riguardare qualsiasi argomento tra cui: vita privata, video divertenti e notizie riguardanti il mondo dello sport e della cultura. Purtroppo l’uso inappropriato di tale mezzo comunicativo, può causare dipendenza e il verificarsi di reati informatici. Infatti giorni fa su questo social è stata pubblicata una richiesta collettiva (catena di Sant’Antonio) dove venivano invitate le mamme a postare foto dei propri figli e conseguentemente coinvolgere le proprie amicizie a fare lo stesso, il tutto al fine di immettere in rete foto di minorenni facile preda di ipotetici pedofili e quindi di un uso improprio. Visto ciò la polizia postale, attraverso un post, ha messo in guardia le mamme avvertendole di questo pericolo, facendo diventare questa notizia virale. Penso che bisogna stare attenti a quello che si pubblica su questi siti siccome sono piattaforme aperte a tutti e quindi anche a gente con cattive intenzioni. Come volevasi dimostrare l’uomo riesce sempre a far diventar cattivo ciò che alla fine può essere utile per una persona normale che vorrebbe condividere le proprie opinioni e la propria vita privata con i suoi amici.

0
1 Comment
  1. antonapoli1 5 anni ago

    Sono molto d’accordo con il tuo pensiero. Ormai i social network, soprattutto Facebook, sono utilizzati in maniera scorretta. Tale social network, che pu

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account