Post, foto, video, like. L’obiettivo principale è quello di essere visto e “apprezzato” da tutti su un social. Si postano foto solo per ottenere i famosi “mi piace” e non per il gusto di condividere un momento o un’esperienza della propria vita.
Personalmente uso poco Facebook, perché non è un social network che mi attira fortemente e oltretutto perché uso più il social di messaggistica per eccellenza che è Whatsapp.
Non pubblico molte foto o post, anche perché non ne avverto il bisogno. Non ho come obiettivo quello di avere molti “Mi piace” o di essere apprezzato su un social, perché so che quell’apprezzamento vale ben poco: vale più l’abbraccio di un amico che mille commenti o altro.
Tutti tendiamo a voler essere accettati, per poter pensare di essere “importanti”, ma non è questa la vera importanza che dobbiamo acquisire: sapere di essere importanti per qualcuno, essere un punto di riferimento e una “roccia”.
Questo dovremmo cercare di raggiungere e non un determinato numero di “Likes” per non sentirci sfigati. La vera sfortuna non consiste nel non essere accettati sul Web, ma nel non essere cercati nel mondo reale.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account