La CO2 è presente nell’atmosfera, è un gas inerte, inodore ed incolore. È parte dei cicli biogeochimici naturali, quale il risultato della ossidazione delle molecole organiche.
La CO2 non è tossica, anzi non lo è stata fino agli inizi del 1800, quando le numerose attività umane hanno fatto in modo che questo gas fosse sempre più presente; questo portò ad accentuare l’aumento della temperatura terrestre. Le emissioni di CO2 sono uno dei tanti lati negativi dell’industrializzazione. La CO2 gioca però anche un ruolo importante, in quanto assorbe i raggi infrarossi e garantisce il bilancio termico dell’atmosfera terrestre. Negli ultimi anni c’è stato un aumento del 36% dell’effetto serra, tra cui CO2, metano e protossido di azoto.
Penso che queste emissioni stiano diventando sempre più pericolose per l’ambiente e dannose per l’uomo.
Principali responsabili di queste emissioni sono i combustibili fossili utilizzati per le auto e altri mezzi di trasporto. L’aumento dello sfruttamento agricolo, le varie produzioni industriali e le attività minerarie contribuiscono ulteriormente per una buona fetta alle emissioni in atmosfera.
A mio parere queste emissioni dovrebbero spaventare tutti noi, in quanto potrebbero danneggiare la nostra salute e questo dovrebbe indurci a fare progressi e provare a ridurle drasticamente.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account