Le emissioni di CO2 sono uno dei lati negativi dell’industrializzazione. Esse, infatti, tendono ad aumentare direttamente con l’aumento della produzione industriale, la presenza di impianti industriali che inquinano e rilasciano nell’ambiente circostante una quantità di CO2 superiore a quella naturale. Dalla natura, infatti, vengono emesse quantità di CO2, che non sono dannose, perché le emissioni, sono bilanciate dal naturale assorbimento da parte della natura stessa. I problemi di CO2 (anidride carbonica) in grandi quantità nell’ambiente, sono dovuti, alle azioni dell’uomo. Come: l’effetto serra, le industrie, che utilizzano strumenti che rilasciano grandi quantità di anidride carbonica. A contribuire vi sono i gas emessi dal settore terziario, dalle auto. Infatti l’uomo ormai usa la macchina per ogni minimo spostamento, questo contribuisce all’aumento di CO2 nell’aria. Da ciò che si dice, queste emissioni sono pericolose, a mio parere lo sono davvero, perché se respiriamo tanta CO2 rischiamo di star male e perciò, bisogna prendere delle precauzioni.

0
Commenti
  1. Osservatore 5 anni ago

    Ciao, ci siamo resi conto che il tuo post

  2. miristella 5 anni ago

    La conclusione mi sembra un po’troppo affrettata, avresti potuto ampliare le tue considerazioni con eventuali soluzione al problema dell’inquinamento. Per il resto il tuo articolo

  3. dada1998 5 anni ago

    Buongiorno dalla redazione virtus,
    hai fatto un articolo abbastanza belllo, sono d

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account