Cosa è la felicità? Beh prima di tutto la felicità è soggettiva e le cause di essa variano a seconda dell’età. Facendo la domanda: “cosa ti rende felice?” al mio fratellino mi ha risposto con parole che solo un bambino poteva proferire, non perché banali, ma al contrario, perché sincere. Inizialmente immaginavo che mi rispondesse subito giocare ma poi ho capito che i bambini sono molto sensibili quando mi ha detto che è molto felice quando mamma e papà non litigano e quando passa interi pomeriggi a giocare a carte con nonno e a tenergli compagnia.
Il giocare lo pone al secondo piano: in particolare per lui è felicità passare lunghi pomeriggi a giocare a calcio con i suoi amici, indipendentemente dalla vittoria. Come tutti i bambini,e probabilmente molti adolescenti, felicità equivale a non studiare. L’unico studio che gli porta felicità è quello della matematica, materia per la quale passa molto tempo non solo a studiare ma anche a sommare e fare operazioni con centesimi e costruzioni. Un’altra cosa che lo rende felicissimo è la vittoria della nostra squadra del cuore: la Juventus; esultare per una punizione segnata da Dybala, per una grande parata di Buffon riempie il cuore di gioia.
Se invece facessi la stessa domanda ad un adulto probabilmente mi risponderebbe che felicità è avere tanti soldi o possedere una villa con la piscina.
E secondo voi la vera felicità è quella di un bambino o un adulto?

0
1 Comment
  1. filo00 5 anni ago

    Ciao maryscalzi dalla redazione Cervelli in fuga!
    Ho letto il tuo articolo e devo dire che sono d’accordo con te per quanto riguardala felicit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account