Si può dire che ormai la nostra società è dominata dalla tecnologia e dai social network che, avendo preso il sopravvento, hanno rivoluzionato tutto. Se da una parte i social si rivelano utilissimi , aggiornandoci e tenendoci informati giorno e notte su ciò che accade intorno a noi, è anche vero che dall’altra parte rivestono un ruolo negativo. Infatti, soprattutto gli adolescenti, che sono sempre di più attratti da social come Facebook, Instagram e Whatsapp, finiscono per diventare dipendenti da essi. La necessità e l’esigenza di conoscere tutti gli avvenimenti, la voglia di stabilire contatti con le persone, spingono i giovani a fare un uso non moderato dei social network. E’ come se questa realtà virtuale li divorasse, li tenesse rinchiusi tra i suoi vincoli. Applicazioni come quelle già citate prima, quindi, sono diventate parte integrante del nostro modo di vivere: molto spesso, infatti, ragioniamo e ci comportiamo in funzione dei social. Ormai pubblicare e condividere episodi della propria vita su queste reti sociali è diventata una moda, quasi una “tradizione”.
Da ciò possiamo dedurre che l’evoluzione dei social network e delle nuove tecnologie ha influito sia negativamente che positivamente su di noi: infatti, se da una parte ha contribuito a migliorare la comunicazione e la diffusione di informazioni in tempi brevissimi, è anche vero che dall’altra parte ci ha fortemente“schiavizzati”

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account