Vorrei avere una macchina del tempo per percorrere tutte le tappe della mia vita, piacevoli o spiacevoli che siano.
Vorrei crescere per rendermi conto di come cambio nel corso degli anni e cosa mi differenzia dal passato. Ma mi rendo conto che sono sogni che possono accedere. Ma forse è giusto così. Ognuno deve sperimentare quella che è la sua età, di anno in anno; non aver paura a superare le difficoltà e essere sempre più forti.
Però nel cassetto dei sogni di ogni adolescente si nasconde il desiderio di crescere, di raggiungere quei dieci centimetri in più ed essere catapultati in un altro mondo, completamente diverso.
Il mondo dei grandi, il mondo dei saggi e il mondo della libertà.
Ma siamo adolescenti e quasi subito smentiamo i nostri sogni: abbiamo paura di crescere, di diventare grandi e di assumerci le nostre responsabilità e allora preferiamo che il tempo si fermasse per un po’.
Non sappiamo cosa ci aspetta, come affronteremo il mondo del domani. E allora è meglio affidare tutto nelle mani del destino e vivere ogni giorno senza pensieri e senza pensare a quando saremo grandi.
Quando lo saremo, avremo sicuramente il coraggio il affrontare la vita e non ci tireremo indietro.
Ce l’hanno fatta tutti e ce la faremo anche noi.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account