Il mio futuro lo vedo come una persona normale, con una moglie, dei figli, amici e compagni di lavoro; spero di andare a vivere all’estero e di giocare ancora a basket, almeno fino a quando l’età me lo permetterà. Tra un po’ più di un anno sarò maggiorenne e potrò avere la tanto amata patente, ciò che tutti i ragazzi vicini ai diciotto anni desiderano avere, perché offre la possibilità di muoversi più liberamente e sentirsi più liberi.
Mio padre mi ha sempre detto: ” Goditi l’età che hai prima di arrivare ad essere maggiorenne, perché dopo, tutto cambia e non potrai tornare indietro”. In effetti quando si hanno quattordici anni non si vede l’ora di poter avere il motorino e successivamente non si vede l’ora di avere la macchina.
Molto spesso mi sento dire, da parenti e non, che superati i diciotto anni il tempo sembra passare più velocemente, ma anche all’età che ho ora sento che il tempo passa più velocemente di come passava anni fa.
Comunque se potessi scegliere se crescere o no, deciderei di arrivare fino alla maggior età e poi fermarmi lì, per poter prendere la macchina e non invecchiare. Però, purtroppo, questa decisione non posso prenderla e mi piacerebbe crescere senza avere fretta, ovvero piano piano, senza che nessuno mi corra dietro.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account