Il futuro si sa, è incerto e non si sa mai a cosa si andrà incontro. Vedo solo che in un momento di crisi come questo non c’è possibilità di pensare a come sarà il nostro futuro. Non ho mai avuto paura di crescere, perché alla fine siamo destinati a fare ciò. Ogni anno si impara qualcosa di nuovo, si impara, e si matura di anno in anno. Credo veramente che la paura di crescere non possa esistere, non si vuole mai rimanere per tutta la vita in un certo periodo di tempo. Ho semplicemente paura di ciò che potrà accadere anche nell’ambito lavorativo, se si riuscirà ad avere un lavoro sicuro per il nostro futuro.
Alla fine non sono in nessuno dei due casi perchè vivo la vita serenamente senza dare troppo peso a ciò che avverrà dopo. Per vivere bene la vita bisogna pensare prima al presente di quello che accade ora.
Credo infine che tutti i miei pensieri sono superficiali e non possono influenzare la mia idea futura.
Come vivere tranquillamente allora? Rimanendo razionali coi pensieri, cercando di soddisfare i nostri bisogni senza lasciarci troppo trasportare

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account