Il futuro per me è qualcosa di misterioso… non si sa come sarà, come andranno le cose, con chi lo passerò… chi avrò accanto. Ad essere sincera un po’ mi spaventa, mi inquieta. Questi anni di adolescenza per ora mi piacciono, li sto apprezzando e mi stanno facendo crescere, perciò mi stanno portando a quel misterioso futuro del quale per ora non vorrei pensare o programmare niente. Questi anni sono i più belli, ovviamente sono difficili per la maggior parte delle persone perche si è in fase di crescita. Crolliamo per sciocchezze, ci rimaniamo male per tutto… siamo abbastanza lunatici, un attimo contenti e subito dopo ci avvolge la tristezza. Poi c’è giovane e giovane. C’è chi questi anni li sta affrontando bene e chi no. In futuro sarà tutto un po’ più tranquillo e tutto ciò penso che ci sembrerà una roba da niente perche avremo altre cose per la testa: lavoro, famiglia ecc… Non avremo tempo per noi stessi o ne avremo poco. Sinceramente un po’ mi spaventa perché ora ci aspettiamo tutto dagli altri, abbiamo i genitori che ci possono aiutare o gli amici nel momento del bisogno. In più gli errori di adesso sono errori perdonabili, si possono accettare in questa età, ma non sarà cosi da adulti. Sarà tutto più complicato… non so chi avrò vicino, con chi passero la mia vita. Pero infondo se penso ad alcuni momenti che passiamo noi giovani preferirei crescere e non pensarci. Ma resta comunque il fatto che questi sono gli anni migliori che non torneranno e un giorno in futuro diremo “quanto vorrei tornare indietro nel tempo!”

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account