Fin dall’infanzia tutti noi abbiamo sempre visto di buon grado la crescita, sia per prendere la patente per esempio o per passare dall’asilo alle scuole elementari. Con il passare del tempo, però, ci si è resi conto che questi cambiamenti hanno portato a difficoltà sempre maggiori ed è per questo che dopo una certa età tutti noi diciamo di voler tornare allo stato della nostra infanzia, quando gli unici problemi erano i litigi con i nostri amici per avere un giocattolo tutto per noi.
Rimanere nella stessa posizione tutta la vita, comunque, a lungo andare stanca ed è per questo che tutti noi, nel bene o nel male, vogliamo crescere.
In particolare, nel nostro caso, la voglia è quella di “liberarsi” finalmente dalla scuola superiore per poter andare all’università che, al momento, significa libertà ma che pensiamo che tra qualche mese, purtroppo, non lo significherà più. Dopo questo ostacolo si passerà al lavoro. Questo sarà il grande momento nel quale si diventerà completamente indipendenti aumentando di molto, però, il grado di difficoltà e le conseguenti responsabilità da affrontare. Tutti noi, quindi, pur essendo impazienti di crescere siamo anche abbastanza intimoriti da quello che sarà il nostro futuro ma siamo, comunque, sicuri che giocando bene le nostre carte questo potrà essere come noi lo desideriamo o, comunque, il più vicino possibile ai nostri sogni.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account