A questa domanda ci penso spesso pure io e purtroppo non si può tornare indietro. Non mi sento ASSOLUTAMENTE pronta,
Non mi sento affatto maggiorenne… Ma più che altro mi spaventa questo scorrere del tempo, se ripenso a pochi anni fa, vedevo così lontano questo giorno… E invece eccoci qua,
io non sarò MAI più una minorenne tra pochi anni. Non esistono due vite, il resto della mia vita sarò maggiorenne.
E’ ASSURDO! Sono una sono una ragazzina… lo so che si deve crescere.
Se penso a ciò che mi aspetta… è vero, non vedo l’ora, però anche io ho una paura tremenda.
Non mi voglio fare dei viaggi mentali perché lo so che dai 17 ai 18 anni cambia poco infondo. Però è una cosa che mi fa venire l’ansia.
Da bambini e adolescenti c’è sempre qualcuno che pensa a te (i genitori, gli insegnanti a scuola), non hai preoccupazioni, non hai problemi gravi. Da adulti, invece, è tutto diverso.
Devi preoccuparti di dare da mangiare alla tua famiglia(se ne avrai una), devi lavorare e se sei stanco di andare a lavorare un giorno non puoi neppure far festa che ti possono licenziare. Hai mille preoccupazioni per la testa (pagare le bollette, andare a prendere i figli a scuola, pagare il mutuo, le rate dell’auto ecc.) e così non vivi, nel vero senso della parola.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account