É già arrivato un altro anno, il 2016.
Molti, pensando all’arrivo dell’anno nuovo, pensano ad una nuova vita, ad un cambiamento positivo, a qualcosa di grande che potesse cancellare o far dimenticare ciò che era accaduto nello scorso anno. Il 2015 non é stato certamente un anno perfetto. Questo perché, come tutti ci siamo accorti, é stato caratterizzato dalla crisi, dal terrorismo, dell’inquinamento, dai problemi ambientali… Credo che il 2016 si sviluppi più o meno sulla base del 2015, senza cambi radicali ma ovviamente conquista qualche piccola modifica.
Sono molte le cose che vorrei vedere in questo nuovo anno. Inutile dire la pace del Mondo, perché secondo me per arrivare a questo desiderio é impensabile pensare ad un solo anno. Inoltre, con tutte le brutte notizie che si sentono oggi alla televisione, ci accorgiamo che non tutti vogliono ottenerla definitivamente. Allora la prima cosa che vorrei in questo 2016 é sicuramente risolvere i problemi ambientali, compreso naturalmente l’inquinamento. É molto semplice rispettare quelle piccole regole che al giorno d’oggi abbiamo, ma a molti non interessa il problema e allora semplicemente decidono, ad esempio, di gettare la carta per terra. Secondo me questo avviene soprattutto perché le persone pensano all’immediato, come al fatto che per adesso a buttare una carta per terra non ci sia nessun problema, e non si soffermano a pensare ai problemi che si verificheranno in futuro.
Un altro mio pensiero per il 2016 é quello di cercare di eliminare o almeno di limitare queste guerre provate dal terrorismo, guerre che non si sa nemmeno per quale motivo siano iniziate. Anche questo é molto difficile da realizzare, ma la prima cosa da fare é sicuramente il non arrendersi mai.
Per concludere spero che infine il 2016 ci porti speranza, gioia e amore, perché in questo mondo bisogna ripartire da questi tre elementi fondamentali.

0
1 Comment
  1. nicotiri 5 anni ago

    Ciao, il tuo articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account