Al giorno d’oggi i social network hanno raggiunto una diffusione tale che ormai sono davvero poche le persone al mondo che non abbiamo mai sentito nominare la parola “facebook” , “tag” o “post”. Ma mentre il social network nasce come semplice mezzo per poter conoscere nuove persone, e cioè come un modo per socializzare, esiste anche un diverso tipo di social media, basato principalmente sulla condivisione di contenuti e informazioni con un vasto pubblico; uno tra questi è YouTube. Infatti quest’ultimo, fondato nel 2005, è ormai la più grande piattaforma di condivisione video, in cui un’ampia fetta di pubblico è ritagliata dalla figura degli Youtuber. Ma cosa sono davvero gli Youtuber? Agli estranei di Youtube, il termine Youtuber è quello che potrebbe attribuirsi a chi semplicemente possiede un account su Youtube, detto canale, ma in realtà chi davvero merita di definirsi youtuber sono i possessori di canali con più iscritti. Infatti quest’ultimi non solo godono di una certa popolarità online da parte dei loro iscritti, ma riescono ad ottenere una certa visibilità anche in Tv o in radio; infatti il canale più visitato non solo in Italia, ma in tutto il mondo è quello di “PewDiePie”, giovane comico svedese che condivide molti video al giorno di gaming, e cioè riprendendosi semplicemente mentre si diverte a giocare ai videogiochi. La sua fama sul “tubo” è stata però cosi tanta da riuscire anche a ricoprire vari ruoli in radio e in tv e per questo motivo è diventato quasi un “maestro” dal quale prendere esempio per i nuovi Youtuber, per poter arrivare alla notorietà. Mentre per quanto riguarda le Youtube star italiane, c’è da ricordare ad esempio “Clio Make Up”, che con il suo canale di make up tutorial è riuscita ad ottenere un programma televisivo, o anche “Willwoosh”, che è il protagonista di una nuova fiction di Rai Uno “Baciato dal Sole”. Insomma Youtube è diventato il nuovo trampolino di lancio delle nuove star del futuro, creando allo stesso tempo nuovi tipi di vip, o idoli su cui porre le proprie attenzioni. Infatti Youtube rappresenta anche una nuova forma di intrattenimento rispetto a quelle ordinarie, poiché si basa su un più diretto contatto tra star e fan: con i vlog gli youtuber, infatti, possono chiedere l’opinione dei loro iscritti, che tipo di video realizzare, e lasciando così ampio margine d’azione ai destinatari dei loro video; in più sono sempre in maggiore aumento gli eventi come raduni o incontri tra youtuber e iscritti, come semplice mezzo per poter conoscere gli ormai idoli della nuova generazione. Inoltre c’è anche da tener conto che, probabilmente, se uno tra i più seguiti show televisivi italiani, il Festival di Sanremo, andato in onda pochi giorni fa, ha riscosso così tanto successo è anche merito di Youtuber, quali i “The JackaL”, che insieme al sostegno sui social dei loro iscritti, si sono divertiti a sfidare i cantanti in gara a pronunciare le frasi più assurde e comiche, attirando, inconsapevolmente l’attenzione di moltissimi dei loro iscritti a guardare il Festival, in attesa di quel fatidico momento da poter poi commentare sui social. Quindi, infine, appare chiaro che se su Youtube si registra un grande aumento di canali, probabilmente sarà perché le richiesta del tipo di intrattenimento sta mutando e gli Youtuber riescono a tenere il passo a tale cambiamento, se non a controllarlo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account