Gli YouTubers, come ormai tutti sanno, sono coloro che postano video sulla piattaforma di YouTube riprendendosi con la fotocamera. Forse però non tutti sanno come sia nato il fenomeno del YouTuber.

Partendo dalle origini, il primo video caricato su YouTube era chiamato “Me at The Zoo”, ovvero “Me allo zoo”. Era il 2005 e un ragazzo descriveva in un video la sua giornata in uno zoo Il tempo passò e i video su YouTube aumentarono così come la popolarità della piattaforma

Nel 2006 arrivò la prima YouTuber Star con il nickname di lonelygirl15. Si presentava come una normale ragazza americana di 17 anni che descriveva la sua vita parlando a una videocamera. Il suo canale fu il primo ad acquisire una tale popolarità che lonelygirl15 divenne quasi una celebrità, finché non si scoprì che in realtà la ragazza era un’attrice e che tutto era stato organizzato da alcuni produttori che volevano creare una sorta di “serie TV”. Nonostante il triste finale di questa messa in scena i suoi video ispirarono molti ragazzi che decisero di aprire un canale su YouTube e di registrare video simili ai suoi.
Grazie a lei, quindi, nacquero i primi YouTubers.

Oggi gli YouTubers esistono in quasi tutti il mondo e ognuno di loro ha un format differente a seconda dell’argomento particolare di cui si occupa.
Lo YouTuber con il più alto numero di iscritti al mondo é PewdiePie che ha ben 40 milioni di iscritti. Nei suoi video Felix, questo è il suo vero nome, si registra mentre gioca ai videogiochi con commenti spesso molto volgari
In Italia, invece, il ragazzo più famoso é Favij con ben 2 milioni d’iscritti. Favij segue lo stesso format di PewdiePie: il Gameplay.
Gli altri format più in voga sono i video comici,come le parodie, e i vlog, dove gli YouTubers registrano tutta la loro giornata con la videocamera.
Questi tipi di video sono i più popolari e arrivano a milioni di visualizzazioni tuttavia non sono video utili e servono solo a divertire il pubblico.

Si può dire ormai che YouTube è diventato una forma d’intrattenimento che potrebbe benissimo sostituirsi alla TV e alla radio. YouTube è però una sorta di TV autonoma perché chiunque può caricare video e chiunque può vedere il video che più desidera. Il vero problema è che il pubblico guarda solamente il genere di video che più lo diverte non sapendo che YouTube è pieno di YouTubers con contenuti molto utili, che purtroppo quasi nessuno segue.
Esistono per esempio YouTubers che si occupano di scienza, di giornalismo e di viaggi, a anche di cucina e di moda.

Insomma il mondo degli YouTubers é ricco di contenuti molto interessanti: le persone dovrebbero solo aprire gli occhi e smettere di seguire i soliti video che ormai sono diventati fin troppo noiosi.

0
Commenti
  1. ironlady 4 anni ago

    ciao, il tuo articolo mi

  2. Marco 4 anni ago

    Ciao ferni2000cg !
    Hai fatto un buon lavoro ,hai dato tante informazioni su come sono nati gli YouTubers,concordo con te sul fatto che in tanti seguono sempre gli stessi ed alcuni non solo sono noiosi ma anche un po’ ignoranti e stupidi.Anche a me capita di seguirne qualcuno che ho trovato interessante.La foto comunque

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account